Attenzione alle offerte di prestazione di servizi energetici e forniture di gas da parte di operatori sconosciuti. A segnalare telefonate insistenti da parte di sedicenti incaricati di società di vendita sono diverse imprese associate a Confartigianato nel Nord Italia.

Secondo le denunce presentate al Garante della Privacy, all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e all’Autorità di Regolazione Energia, Rifiuti ed Ambiente, negli ultimi giorni del 2018 gli associati sarebbero stati contattati da parte di operatori “che apparentemente conoscevano fin troppi dettagli sul loro conto”. Uno scenario inquietante, che lascia sospettare comportamenti poco corretti e al di fuori delle normali logiche di mercato.

Per prevenire eventuali tentativi anche nei confronti di associati di Confartigianato Catania, i vertici provinciali chiariscono che ad operare in convenzione con l’associazione catanese è esclusivamente il Consorzio CEnPI, nato nel 2003 su iniziativa delle Confartigianato territoriali con l’obbiettivo di offrire un supporto efficace in tema di energia. Il Consorzio offre alle imprese associate – ricercando tra le possibiofferte dal libero mercato – varie soluzioni energetiche con la possibilità di cambiare fornitore senza interruzione di servizio o variazione.

Il Consorzio si occupa della ricerca della migliore offerta di energia elettrica e gas sul mercato, con servizio di disbrigo pratiche, assistenza gratuita sulle fatture elettriche, personalizzazione delle offerte e analisi dei risparmi conseguiti. Gli uffici di Confartigianato Catania sono a disposizione delle imprese associate per ulteriori chiarimenti.