Novità per le imprese artigiane operanti nei piccoli paesi. La Legge di Bilancio 2019 ha stanziato infatti circa 400 milioni di euro per i Comuni fino a 20.000 abitanti, per investimenti in opere pubbliche di manutenzione, per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale. Risorse importanti che, come auspicato da Confartigianato nazionale, potranno essere impegnate dalle Amministrazioni con maggiore celerità.

Grazie alla modifica al codice degli appalti contenuta in Legge di Bilancio (comma 912 della legge 145 del 2018) – che prevede l’innalzamento della soglia per l’affidamento diretto da 40.000 a 150.000 euro – i Comuni potranno disporre rapidamente di queste risorse per investimenti aggiuntivi rispetto a quelli già indicati nei piani triennali. La norma prevede l’avvio dell’esecuzione dei lavori entro il 15 maggio 2019, pena la revoca dei contributi assegnati.

Una grande occasione per il rilancio dell’artigianato e della piccola e media impresa, che Confartigianato Catania sta seguendo con attenzione, avviando un’interlocuzione con i sindaci nell’interesse dei territori e dei propri associati.