Erano gli inizi del XIX secolo quando Sarah Breedlove, afroamericana di umili origini, nata in un villaggio di baracche della Louisiana abitato sopratutto da schiavi neri – come i suoi genitori e i suoi fratelli – sviluppò uno shampoo a base di zolfo per combattere la perdita dei capelli e preservarne la salute e l’aspetto. Un prodotto tutto artigianale, che Sarah inizio a vendere negli anni successivi con il nome di Madame C. J. Walker.

In pochi anni i prodotti ebbero immenso successo ed oggi Sarah Breedlove è ricordata come la prima donna americana diventata milionaria senza alcun aiuto. Disse di se stessa: “Sono una donna che proveniva dai campi di cotone del Sud. Sono stata promossa lavandaia. Poi sono stata promossa cuoca e da lì mi sono promossa da sola nel mondo degli affari ideando e realizzando prodotti per capelli”.

Ricordando la sua storia, oggi, vogliamo rivolgere un pensiero a tutte le donne artigiane che anche ai giorni nostri lavorano per affermarsi e ottenere risultati, in una società ancora troppo diseguale. #FestaDellaDonna #Uguaglianza #Rispetto